La sede di Ingegneria

Daniele Donghi (Milano, 1861 – Padova, 1938) ottiene nel 1910 l’incarico di Professore Ordinario di Architettura Tecnica presso l’Università di Padova, dopo essere stato dal 1907 libero docente della stessa materia presso il Politecnico di Milano.

La sede della Scuola di Ingegneria e Architettura di Padova viene realizzata negli anni 1915 – 1920, e appartiene assieme alla sede della Cassa di Risparmio (1913 – 1916) e all’Istituto di Fisiologia tra le opere più significative progettate da Donghi a Padova.

Una immagine d’epoca di Palazzo Donghi, sede del Dipartimento ICEA, tratta dalla Rivista L’Architettura Italiana – XIV Anno (1919) : “La nuova sede della Scuola di Ingegneria e di Architettura a Padova – Compartimento per la Idraulica e la Elettrotecnica” .

L’avvio del cantiere per il nuovo Palazzo Donghi parte nell’ottobre 1912, e si colloca nell’area di espansione degli istituti universitari scelta nel 1904; ci saranno poi alcune interruzioni dovute allo scoppio della guerra e a cambiamenti di progetto. Quando Elvira Poli si iscrisse a ingegneria era ancora in funzione la sede presso le porte Contarine a Palazzo Cavalli, che sarà dismessa definitivamente da Ingegneria solo nel 1929.

Una galleria di immagini del complesso di ingegneria, dal progetto all’edificio finito, tratte dalla mostra “Elvira Poli e il suo tempo”.